Perché le relazioni vanno in crisi ?

Share on facebook
Share on linkedin
Capita nelle relazioni di coppia, di amicizia, di lavoro o di qualunque altro tipo. E’ un film che ho già visto tante volte nel corso della mia vita, l’ho visto su me stesso e l’ho visto in molte persone che conosco e probabilmente anche tu, dopo aver letto queste mie righe, avrai la mia  stessa sensazione. Perché le relazioni fra persone vanno in crisi ? Per capire perché, dobbiamo tornare all’inizio, ai motivi per cui una relazione fra persone inizia. Quando due persone scelgono di avviare fra loro una qualunque forma di relazione ci deve essere qualcosa che, più o meno consapevolmente, le spinge una verso l’altra. Potrebbe essere una attrazione spontanea per l’aspetto fisico o per il carattere, oppure può essere un hobby comune, la passione per lo stesso sport, frequentare gli stessi luoghi, le vacanze, la scuola dei figli e tante altre situazioni in cui le persone si incontrano e si ritrovano a condividere qualcosa. Oppure una opportunità di business per cui due persone decidono di diventare socie e iniziano un percorso lavorativo insieme. Immagino che nel corso della tua vita ti sarà capitato di incontrare alcune persone con le quali, già solo dopo pochi minuti, avevi sviluppato una tale confidenza e complicità da pensare di conoscerle da sempre. In altri casi invece la complicità o la confidenza sono arrivate più lentamente, con l’aumentare della conoscenza reciproca. Osservando il comportamento di molte persone ho identificato quattro fasi di evoluzione delle relazioni durante le quali si generano delle situazioni di potenziale crisi. Questa scoperta mi ha permesso di correggere in anticipo alcune abitudini e comportamenti sbagliati su me stesso ma anche su molte persone che ho avuto la fortuna di aiutare in tanti anni di coaching. Queste sono le fasi che ho individuato:
  • FASE CONOSCITIVA
Nei rapporti di coppia questa è conosciuta come la fase dell’innamoramento, quella in cui si sentono le farfalle nello stomaco. In questa fase sei concentrato su tutto ciò che ti piace dell’altra persona. Pensiamo ad esempio a due persone che hanno una grande stima reciproca e decidono avviare una attività imprenditoriale diventando soci. Nella fase conoscitiva le persone si ammirano, ed è il motivo per cui sono attratti l’uno dall’altro ed hanno il desiderio di fare qualcosa insieme, di essere amici, di immaginare tanti progetti da realizzare. In questa fase gli elementi più forti di attrazione sono quelli legati a ciò che le persone sanno trasmettere con le parole, i modi, l’immagine, lo stile, il carisma, le abilità e le capacità. La capacità di comunicare in questa fase è fondamentale. Questa è una fase a basso rischio di crisi. Solitamente le persone sono talmente distratte da tutti gli elementi positivi di attrazione da non dare peso o sottovalutare eventuali segnali negativi.
  • FASE DEGLI ERRORI
Tutti possono commettere errori. Prendendo decisioni può capitare di sbagliare. Ognuno di noi ha un proprio rapporto personale con gli errori. C’è chi è molto esigente ed intollerante già con sé stesso e fa molta fatica ad accettare i propri errori, arrivando all’estremo di autopunirsi quando sbaglia. C’è invece chi considera l’errore come una delle varie possibilità di un processo decisionale che non compromette la capacità dell’individuo di riprendersi e di rimediare all’errore commesso. Nell’ambito di una relazione fra persone, l’errore di uno dei due richiede una grande capacità di comprensione del punto di vista dell’altro. Il sapersi mettere veramente nei panni dell’altra persona è necessario per evitare di cadere facilmente nella critica e nel giudizio. Anche un sincero interesse verso l’altra persona, le sue difficoltà e le sue motivazioni è fondamentale per superare gli errori senza mettere a rischio la relazione. Quando gli errori però evidenziano dei valori di base troppo diversi, il rischio di crisi diventa più forte. Se scopri che il tuo partner ti tradisce, il tuo socio in affari ti deruba o il tuo migliore amico non rispetta un accordo importante, è probabile che già in questa fase la crisi diventi inevitabile.
  • FASE DEI PROBLEMI
Prima o poi capita a tutti di avere un problema da risolvere. La vita è fatta di problemi ed è normale che sia così. Quando questo problema coinvolge contemporaneamente due persone che hanno una relazione, il modo in cui il problema viene affrontato può determinare il consolidamento o la crisi del rapporto. Gli aspetti caratteriali determinanti in questa fase sono l’empatia, la capacità di comprendere le difficoltà, la propensione all’aiuto, la generosità, il coraggio, la sincerità e il buon umore. Spesso è proprio di fronte ad un problema importante che vedi veramente come è fatta una persona. Una coppia che si ritrova a dover gestire un serio problema di salute o due soci che vivono una difficoltà finanziaria della propria impresa devono usare tutte le loro risorse caratteriali per non rovinare il loro rapporto.
  • FASE DELLA CRESCITA
Ogni essere umano è in continua evoluzione da quando nasce fino a quando muore, ma il desiderio di crescita è molto soggettivo. Ci sono persone che per tutta la vita sentono il bisogno di imparare qualcosa di nuovo ed altre che invece arrivate ad un certo punto si fermano e non sentono più nessuna spinta a crescere. Quando in una relazione esiste questo divario fra chi sente il desiderio di imparare in continuazione cose nuove e chi invece non sente questa necessità, secondo me è solo una questione di tempo. Prima o poi quella relazione entrerà in crisi, perché una eccessiva diversità nella voglia di imparare e crescere di due persone, riduce o annulla il desiderio di progettare un futuro insieme.   Ma ciò che può distruggere, a volte irreparabilmente, una relazione, è la mancanza di ciò che l’ha fatta nascere e cioè l’ammirazione. Le persone si uniscono perché si ammirano e si perdono quando non si ammirano più. L’ammirazione è un ingrediente magico delle relazioni. Siamo attratti dalle persone che ammiriamo a volte per motivi che non riusciamo a comprendere pienamente. Gli altri sono attratti da noi per l’ammirazione che riusciamo a suscitare. Di sicuro però in una delle fasi che ti ho descritto, l’ammirazione si può ridurre fino a disintegrarsi completamente e quando questo accade, tornare indietro diventa molto difficile. Chi ha scelto di legarsi a te, qualunque sia il rapporto che hai creato, di amore, di amicizia, di lavoro o di qualunque altro tipo, ricordati che ti ammira per ciò che sei o per ciò che fai. Credo che il modo migliore per proteggere questo rapporto sia quello di non tradire mai te stesso, il tuo essere e i tuoi valori.
Share on facebook
Share on linkedin

Leggi gli altri articoli del nostro blog

logo restart hr bianco

© 2019 – 2020 Restart Hr Srl – Tutti i diritti sono riservati
Privacy Policy

Restart Hr Srl – Via Ugo Foscolo 32/i
37057 San Giovanni Lupatoto (VR)
Codice Fiscale e P.IVA 04667300232
www.restarthr.com – info@restarthr.com
tel. 045.9813616 – fax 045.4850803

restart logo menu home

VUOI PARLARE CON UN NOSTRO CONSULENTE PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI ?

Inserisci qui sotto i tuoi recapiti e la tua domanda per essere ricontattato ed avere tutte le risposte che cerchi

Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere una età non inferiore a 16 anni, nonché di avere letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Privacy Policy di questo sito.