La personalità del “masso”

Share on facebook
Share on linkedin
Se un giorno percorrendo un sentiero di montagna, trovassi sul tuo cammino un grande masso caduto che blocca il passaggio, potresti fare diverse scelte. Potresti provare a spostare il masso, cosa abbastanza difficile se il suo peso risulta eccessivo per la tua forza, ma potresti anche aggirarlo se rimane spazio ai lati, per passare piano piano fino a superarlo. Oppure potresti decidere di tornare indietro al punto di partenza o per cercare un altro sentiero. Nella nostra vita ci sono delle persone che si comportano proprio come quel masso. Sono pesanti, non perché nessuno le sopporta o perché se ne strafregano che ti interessi quello che hanno da dire, ma perché sono difficili da spostare dalle loro idee o dalle loro abitudini. Far cambiare queste persone è faticosissimo, è come combattere un incontro di boxe contro un gigante invisibile. Tiri un sacco di colpi che vanno a vuoto, ti sfinisce, è frustrante e spesso alla fine abbandoni il ring perché non hai più forze. Le persone “masso” si piazzano nella tua vita come quella grande pietra sul sentiero e quando hai a che fare con loro devi decidere se spostarle, aggirarle o lasciar perdere. Ci sono tanti modi in cui queste persone esercitano la loro pesantezza, a volte bloccando quello che vorresti fare, inventando scuse di mille tipi per impedirti di fare ciò che desideri. In alcune occasioni riescono anche a farti pena, fanno le vittime, si fanno commiserare e così facendo limitano la tua libertà costringendoti ad occuparti dei loro capricci e magari facendoti sentire anche in colpa. Ma potrebbe essere anche un atteggiamento ottuso, di chi non vuole proprio fare lo sforzo di comprendere altri punti di vista e contesta ogni cosa che fai o che dici costringendoti a discussioni infinite e inutili. Il risultato non cambia, ogni volta che cerchi di spostare la persona dalla sua presa di posizione, lei è ben piantata a terra, non si vuole spostare di un millimetro. Tu combatti contro la sua rigidità, contro la sua passività e contro la sua difesa ma alla fine vince lei perché è più facile fare resistenza passiva che confrontarsi alla pari. E sai qual è l’errore più grande che puoi fare quando ti confronti con queste persone ? Continuare ad assecondare il loro comportamento per il famoso “quieto vivere”. Il “quieto vivere” per te è come la kryptonite per Superman, ti fa perdere tutti i poteri, la tua motivazione, la tua determinazione e dopo un po’, quando ti svegli alla mattina nel tuo letto, sei più stanco di quando sei andato a dormire e iniziare la giornata diventa un grande sforzo, proprio come se dovessi spostare quella grande pietra dal tuo sentiero.
Share on facebook
Share on linkedin

Leggi gli altri articoli del nostro blog

logo restart hr bianco

© 2019 – 2020 Restart Hr Srl – Tutti i diritti sono riservati
Privacy Policy

Restart Hr Srl – Via Ugo Foscolo 32/i
37057 San Giovanni Lupatoto (VR)
Codice Fiscale e P.IVA 04667300232
www.restarthr.com – info@restarthr.com
tel. 045.9813616 – fax 045.4850803

restart logo menu home

VUOI PARLARE CON UN NOSTRO CONSULENTE PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI ?

Inserisci qui sotto i tuoi recapiti e la tua domanda per essere ricontattato ed avere tutte le risposte che cerchi

Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere una età non inferiore a 16 anni, nonché di avere letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Privacy Policy di questo sito.